Io mi chiamo Myriam e faccio ciò che mi rende felice.

Da quasi 10 anni lavoro nell’ambito della consulenza aziendale e
dell’erogazione di servizi nel settore delle risorse umane.
Lavoro da sempre con le persone, per le persone e per me stessa.
La mia esperienza professionale e quella personale si sono unite
con semplicità in un unico grande progetto: Female Coaching™.
Personalmente non amo gli slogan e non mi faccio catturare da
claim accattivanti.

Sono stata concentrata molti anni sugli aspetti
concreti e verificabili delle situazioni ed il mio approccio è sempre
stato freddo e distaccato.
Quando cercavo risposte alle mie domande esistenziali, del tipo
“cos’è la felicità?”, “perché siamo vivi?” o cose del genere, mi
imbattevo sempre in conclusioni che trovavano la loro risposta nella
parola AMORE.
Non so più nemmeno io quanti libri ho letto tra filosofia, storia,
fisica.

Salvo poi realizzare che esiste un altro livello di verità e chi ci
è arrivato prima di me ha trovato la risposta in quella parola magica:
Amore.
“Sono qui per l’amore” è anche una canzona di Ligabue.
Tutto quello che facciamo e che ci appassiona è guidato dall’amore.
La nostra stessa esistenza è un atto d’amore.
Che non vuol dire necessariamente cuoricini sui foglietti, frasi
mielose o generosità incondizionata al limite del martirio.
L’amore è amore. E come tale si infila in tutto quello che ci fa bene
al cuore.

FEMALE COACHING, IL LIBRO

Ho scritto questo libro per dare voce alla mia idea. Per spiegare il

pensiero che si cela dietro Female Coaching™.

Attraverso i documenti che la storia ci ha lasciato e le informazioni

recepite direttamente da chi il coaching lo pratica tutti i giorni, il libro

evidenzia quanto questo metodo possa risultare determinante per

la gestione emozionale, soprattutto nella donna ed in particolare

nelle donne che vivono intensamente il momento della maternità in

tutte le sue fasi.

E’ un libro che non vuole insegnare nulla, al contrario vuole

stimolare riflessioni e permettere a chi lo legge di sentirsi al posto

giusto. Vuole permettere a chi lo legge di realizzare che esistono

altri livelli di realtà, consapevolezza e coscienza.

In modo semplice.

Noi donne viviamo in una società che ha disegnato per noi i nostri

contorni. È successo a tutte di domandarsi se siamo giuste o

sbagliate, oppure all’altezza. Ma all’altezza di cosa?

Noi siamo il nostro punto di partenza e il nostro punto di arrivo.

La nostra possibilità di scelta è liberamente determinata da noi

stesse.


IL COACHING NEI PROCESSI DI SELEZIONE

Questo breve manuale nasce a valle di un processo di

sperimentazione che vede gli assessment e i development center

condotti con una metodica nuova, diversa, più orientata

all’esplorazione delle reali potenzialità dei candidati oggetto della

selezione.

Se è vero che il più grande patrimonio di un’azienda sono le risorse

umane, (ed è vero!), è giusto mettere il candidato o il dipendente al

centro del suo percorso di selezione o di sviluppo, dandogli la

possibilità di aumentare la sua consapevolezza verso sé stesso,

l’azienda ed il contesto lavorativo in cui si propone o gli viene

richiesto di crescere.

L’azienda può così godere di un processo di espansione della

coscienza organizzativa costante e positivo, traendone essa stessa

i benefici per una crescita in termini di talent retention,

innalzamento dei livelli di commitment e opportunità.

Lavorare sulle potenzialità innate dei candidati durante un processo

di selezione strutturato è possibile grazie al coaching.

Oltre alla valutazione delle competenze, che nasce da

un’approfondita job analysis condivisa con l’azienda, il coach

selezionatore può lavorare sulle potenzialità sopite dei candidati

durante le singole prove di assessment o development center.

Il candidato è così osservato e messo nelle condizioni di esprimere

il suo meglio in un tempo limitato ma prezioso.

Assessors e azienda hanno la possibilità di valutare performance

veritiere e autentiche da parte dei candidati, che mettono in luce più

rapidamente potenzialità, soft skills e competenze.

Il coaching come metodo di conduzione di assessment e

development center coinvolge candidati e azienda ad una

partecipazione attiva, che crea coscienza e la espande.